Malte e
calcestruzzi
refrattari


Ciment
Fondu®

Alag®

In combinazione con aggregati refrattari, i cls e le malte a base di CIMENT FONDU® resistono fino a 1200°C.

Applicazioni

  • Realizzazione di caminetti
  • Barbecue e forni per il pane e la pizza
  • Inceneritori
  • Pavimentazione di fonderie e applicazioni metallurgiche

Linee guida

1. La scelta degli aggregati deve essere adatta alle temperature di esercizio (vedi sotto)


Tipo di aggregato

Max temperatura di esercizio
Silico-calcareo 450°C
Basalto/granito 800°C
Alag® 1100°C
Chamotte 1250°C
CHAMOTTE 1250°C
Tarare il dosaggio per il cls e le dimensioni degli aggregati alle dimensioni del manufatto. Far riferimento alla documentazione "Calcestruzzi e malte refrattarie"

2. In caso di esposizione a shock  termici e/o abrasione si raccomanda di utilizzare granulati sintetici Alag®, resistenti fino a 1100°C
[per saperne di più]

Indicazioni per l’utilizzo con aggregati calcarei

PREPARAZIONE
Tutti i casseri dovrebbero essere impermeabili e trattati con disarmanti. Per fornire una buon aggrappaggio, il cls di base dovrebbe essere liberato da residui e impregnato d’acqua.

MISCELAZIONE
Miscelare cemento e aggregati in betoniera o con un badile. I componenti sono generalmente introdotti nel seguente ordine: 80% di acqua, ghiaia, CIMENT FONDU®, sabbia, parte rimanente di acqua.

GETTO
Per ottenere le migliori prestazioni, il calcestruzzo dovrebbe essere sottoposto ad adeguata vibrocostipazione.

SCASSERATURA
Dovrebbe avvenire il prima possibile (normalmente a 4-5 ore dopo il getto per strutture non portanti).

CURA
A causa della reazione esotermica durante la fase di indurimento, i calcestruzzi e le malte a base di CIMENT FONDU® devono essere mantenuti umidi dopo la presa e durante le prime 24 ore bagnando regolarmente con acqua, mediante l’uso di sacchi umidi o con prodotti per la cura.

RIMESSA IN OPERA
Lasciare trascorrere ameno 48 ore.

I cls di CIMENT FONDU® possono essere confezionati e consegnati in cantiere pronti all’uso.